News

Aggiornamento sistemi di sicurezza della posta elettronica

28 ago 2006
ago 28 2006

Per fronteggiare l'aumento di spam avvenuto negli ultimi mesi la SIIOS sta aggiornando tutti i propri sistemi di filtraggio della posta elettronica dei propri clienti.

Sui nostri sistemi sono attivi i seguenti sistemi incrociati di filtraggio della posta elettronica:

  • Antivirus: blocca le email infette ed elimina gli eventuali allegati pericolosi (all'oggetto della email inviata viene aggiunto un tag {Virus?}). Il nostro sistema antivirus viene automaticamente aggiornato ogni 30 minuti nell'arco dell'intera giornata.
  • Filtraggio allegati e link: Allegati pericolosi, infetti o potenzialmente pericolosi (file con estensioni o nomi strani) vengono eliminati dalle mail inviate (all'oggetto della email inviata viene aggiunto un tag {Filename?} o {Disarmed?}).
  • Antispam: Rileva la posta indesiderata ed impedisce che venga consegnata alle caselle della posta dei destinatari. Questi programmi utilizzano una combinazioni di metodi per stabilire se un messaggio è spam: bloccano la posta in arrivo da indirizzi presenti nelle blacklist, verificano se il mittente ha un dominio o un indirizzo accettabile, ricercano parole o espressioni chiave che ricorrono nei messaggi spam, ricercano altri trucchi utilizzati dagli spammer, ricercano codice HTMl superfluo ecc ecc. Il programma utilizza tutte le informazioni che riesce a trovare per stabilire le probabilità che un'email sia spam. Se la probabilità è abbastanza alta l'email viene segnalata al destinatario aggiungendo nell'oggetto il tag {Spam?}; se invece la probabilità è alta l'email viene cancellata direttamente e non inviata al destinatario.
    In questi giorni, proprio per cercare di migliorare il servizio, la SIIOS sta "restringendo" questo intervallo di "tolleranza" quindi molti più messaggi vengono bloccati o segnalati come "spam"; stiamo effettuando questi aggiornamenti progressivamente (in queste settimane) al fine di evitare che vengano bloccate o eliminate anche email legittime.
  • Filtraggio Phishing: il sistema utilizzando le blacklist, i link contenuti nelle email ed alcune parole o espressioni chiave tenta di riconoscere i tentativi di "phishing" (all'oggetto della email inviata viene aggiunto un tag {Fraud?}).

Per la spiegazione di alcuni termini qui utilizzati vi invitiamo a leggere le nostre FAQ della categoria Sicurezza.

Chiediamo quindi ai nostri Clienti di segnalarci ogni eventuale anomalia e di contattarci per qualsiasi chiarimento in merito.



 

 

 

 

 


Back to Top