News

SPAM:le email superano i tre miliardi

18 mag 2004
mag 18 2004
Messaggi fasulli a volte pericolosi, la truffa via posta elettronica è in agguato e preoccupa operatori e utenti. Negli ultimi nove mesi, infatti, la "posta indesiderata" ha superato i tre miliardi. E nel mese di aprile il 71% le e-mail sono partite da siti ospitati in Cina. Nella corsa allo spam la Cina è in pole position e gli Stati Uniti risultano al secondo posto. Infatti, che il 71% dei siti da cui sono partite le e-mail indesiderate è ospitato in Cina, mentre solo il 22% delle fonti risiede negli Stati Uniti. Ma gli Usa, con il 60,5%, hanno il primato nell’invio delle e-mail; attivo in questo business sono ben 155. Complessivamente nel mese di Aprile 2004, sono 88 i Paesi che hanno ospitato website di spammer, tra cui Cina 71%, Stati Uniti 22%, Brasile 2,3%, Sud Corea 1,8%, Federazione Russa 1,5%, Canada 0,6%, Pakistan 0,24%, U.K. 0,07%, Francia 0,06%, Germania 0,03% epoi Iran, Zimbabwe, Bermuda, Liechtenstein, Azerbaijan.

 

 

 

 

 


Back to Top